villa vogel

Il Quartiere dell'Isolotto e Legnaia

Il Quartiere 4, che si sviluppa a Sud-Ovest della città, prende il nome dai due maggiori agglomerati sviluppatisi intorno alla principale direttrice di via Pisana e, parallelamente al Parco delle Cascine, sulla riva sinistra dell’Arno.
Se nell’Ottocento l’area dell’Isolotto veniva connotandosi per i numerosi insediamenti industriali (fabbriche di maioliche e fonderie), nel corso del Novecento - soprattutto negli anni cinquanta, anche grazie al Sindaco Giorgio La Pira – vi fu realizzato un progetto urbanistico di ampio respiro: interi quartieri di edilizia popolare, con una studiata distribuzione degli spazi, abitativi e verdi, concepiti anche in una sapiente ottica di aggregazione sociale.

Numerosi sono gli spazi verdi di questa circoscrizione: l’ampio parco di Villa Vogel (che prende il nome dalla famiglia svizzera che vi abitava nei primi del Novecento) è attrezzato anche per i più piccoli, e la villa, edificata dal XIII secolo dai Capponi, ospita gli uffici del Quartiere. 
Lontano dai circuiti del turismo di massa, è possibile ammirare uno splendido panorama della città dalla collina di Bellosguardo, soprattutto dalla piazza omonima. Le sue pendici salgono dal Parco di Villa Strozzi, al cui interno è la celebre Limonaia, sede di importanti eventi. Bellosguardo è una zona incantevole, punteggiata da eleganti ville, abitate in passato da illustri personaggi (Ugo Foscolo, Giuseppe Garibaldi, Henry James), nei cui pressi si trova anche l’antica Chiesa di San Bartolomeo a Monte Oliveto (importanti dipinti cinquecenteschi) che per molti secoli conservò l’Annunciazione di Leonardo da Vinci, ora agli Uffizi.
Pur essendo un quartiere piuttosto recente, edificato in modo consistente a partire dagli anni Cinquanta, all’interno del fitto tessuto urbano è possibile imbattersi in interessanti tracce di un lontano passato. E’ il caso, ad esempio, della prima chiesa dell’Isolotto, la quattrocentesca Chiesa di Santa Maria della Querce, in via Palazzo dei Diavoli, al cui interno si ammirano pregevoli opere artistiche (Paolo Schiavo, XV secolo). Assolutamente da non perdere è l’Oratorio della Chiesa di Sant’Angelo, nella zona di Legnaia, dove è stato da poco scoperto un quattrocentesco Crocifisso ligneo, recentemente riconosciuto come capolavoro di Donatello.

Nella zona di San Bartolo a Cintoia è Il Giardino di Archimede, “il museo per la matematica”, davvero unico nel suo genere; qui grandi e piccini possono prendere dimestichezza con questa disciplina, e con le sue teorie, grazie ad una serie di esperimenti interattivi. Lungo l'Arno, parallelamente alle Cascine, si estende l'ampio Parco dell'Argingrosso, dotato anche di un bel campo da Golf.

Il quartiere 4 ha tratto grandi benefici da quando è stata inaugurata la prima linea tramviaria, la T1, che collega Scandicci (comune col quale confina) con il centro storico di Firenze, attraversando proprio questa circoscrizione.

Per maggiori informazioni consulta il sito IsolottoLegnaia.it

Guarda il video del Quartiere 4

 

 

Percorso a piedi
Percorso in bicicletta
Select any filter and click on Apply to see results
Details
Gemeinde
Gemeinden:
Firenze 
Etappen