Panorama Firenze

A colpo d'occhio, i musei aperti a Firenze

Aspettando che anche Firenze si appresti a entrare in zona bianca, già da qualche settimana è possibile tornare a visitare i luoghi museali di Firenze che hanno riaperto le loro porte al pubblico quasi a pieno regime.

Per i musei più visitati (Uffizi e Galleria dell'Accademia, musei di Palazzo Pitti e Giardino di Boboli) c’è l'obbligo di prenotazione nei giorni: sabato, domenica e festivi. Mentre non è obbligatoria per gli altri musei statali: Bargello, Cappelle Medicee, Palazzo Davanzati, Museo Archeologico, Opificio delle Pietre Dure.

I Musei Civici sono tornati visitabili, tra questi Palazzo Vecchio, Cappella Brancacci, Museo Novecento, Museo Stefano Bardini, Museo del Ciclismo.
Tra gli altri musei visitabili: Palazzo Medici Riccardi, Museo Galileo, Musei di Storia Naturale, Museo di San Marco, Casa di Dante, Galleria degli Innocenti, Museo Stibbert ed altri ancora.  

Fra le chiese, sono aperte e visitabili il complesso della Cattedrale di Santa Maria del Fiore (compresa la Cupola, il Campanile e al Museo dell’Opera del Duomo), le basiliche di Santa Maria Novella, San Lorenzo Santo Spirito (con il percorso agostiniano). La Basilica di Santa Croce, oltre al regolare accesso, propone una serie di visite guidate incentrate su Dante Alighieri, partendo dal cenotafio ottocentesco di Stefano Ricci. 

Per restare sempre aggiornato sul calendario delle riaperture di tutti i luoghi d'interesse e conoscere nel dettaglio anche gli orari, consulta l'orario dei musei a questo link.