Installazione in Palazzo Vecchio

Jenny Saville

Quello su Jenny Saville a Firenze è un progetto espositivo diffuso, ideato e curato da Sergio Risaliti. Il Museo Novecento è come il fulcro dell'esposizione che si allarga in città, in collaborazione con alcuni dei maggiori musei della città: Museo di Palazzo Vecchio, Museo dell’Opera del Duomo, Museo degli Innocenti e Museo di Casa Buonarroti. 
La mostra che porta questa artista, considerata erede della cosiddetta ‘Scuola di Londra”, a confrontarsi con i capolavori custoditi a Firenze, rappresenta un incontro unico tra antico e contemporaneo.


Come nessun altro artista del nostro tempo Saville si è lasciata alle spalle il postmoderno per ricostruire un serrato dialogo con la grande tradizione pittorica europea : nella mostra fiorentina si identifica la forte correlazione tra Jenny Saville e i maestri del Rinascimento italiano, in particolare con alcuni grandi capolavori di Michelangelo. 

La mostra, come si è detto diffusa fra più musei - Museo Novecento, Museo di Palazzo Vecchio, Museo dell'Opera del Duomo, Museo degli Innocenti, Casa Buonarroti - evidenzia comunque un tratto unificante, come la misura monumentale dei dipinti, come la ricerca incentrata sul corpo, sulla carne, e su soggetti femminili nudi, mutilati o schiacciati dal peso e dall’esistenza.

Infatti la grande fama di Jenny Saville è stata conquistata anche grazie alle enormi raffigurazioni di corpi femminili nudi, in posa su sgabelli o riversi.


La mostra è cominciata il 30 settembre e terminerà il 20 febbraio 2022.