Teatro del Maggio Musicale

La programmazione del Maggio Musicale

Prosegue la stagione lirica e sinfonica del Maggio Musicale Fiorentino, con un ricco calendario di eventi, che si protrarrà fino alle soglie del celebre, omonimo Festival. 

Per quanto riguarda l’opera lirica, dal 19 novembre va in scena il “Falstaff”, ultima opera di Giuseppe Verdi, diretto da John Elitot Gardiner (Nicola Alaimo nella parte del protagonista), mentre dal 9 dicembre sarà la volta della “Madame Butterfly” di Giacomo Puccini (Svetana Aksenova, soprano), direttore Francesco Ivan Ciampa. Dal 23 dicembre Zubin Mehta condurrà il “Fidelio”, l’unica opera lirica composta da Beethoven; lo stesso direttore dirigerà, il 16 gennaio, il “Fledermaus” di J. Strauss Jr.; seguiranno “Lo sposo di tre e marito di nessuna” (dal 22 gennaio) di Luigi Cherubini, e “L’amico Fritz” di Pietro Mascagni (dal 1 marzo).

Sul fronte dei concerti, il 24 novembre Zubin Mehta condurrà “Die Schöpfung” (la Creazione), monumentale oratorio di Haydn, mentre l’11 dicembre Valery Gergiev sarà alla guida dell’Orchestra Sinfonica Mariinsky di San Pietroburgo (musiche di Prokof’ev, Bartòk, Stravinskij) e Klaus Makela, il 16 dicembre, proporrà un concerto con musiche di Bruch e Mahler.

Un giorno molto importante per il Teatro del Maggio sarà il 21 dicembre, quando verrà inaugurato il nuovo Auditorium con un concerto, incentrato su Puccini e Bruckner, diretto da Zubin Mehta, sotto la cui direzione verrà eseguito anche il concerto di fine anno (31 dicembre: le ultime due sinfonie di Beethoven). In fase di definizione, il concerto di Natale. A gennaio due grandissimi pianisti si esibiranno nel giro di pochi giorni: Martha Argerich (il 10, Orchestra di Montecarlo diretta da Philip Dutoit, musiche di Ravel) e Maurizio Pollini (il 19, direttore Zubin Mehta, musiche di Mozart e Schumann). A seguire una serie di concerti diretti da altre celebri bacchette: Ingo Metzmacher (5 febbraio: Mozart, Busoni), Philippe Jordan (19 febbraio: Beethoven, Bruckner), James Conlon (26 febbraio, programma da definire), Daniele Gatti (11 marzo: Fauré, Schumann, Profof’ev - Hélène Grimaud al piano), Franz Welser Möst (6 e 10 aprile, Schubert e Schumann).

Tutti i concerti verranno eseguiti, laddove non diversamente indicato, dall’Orchestra e dal Coro del Maggio Musicale Fiorentino.

Scopri tutti i dettagli sul sito ufficiale.