Novecento Off: Il Museo fuori dal Museo

Novecento Off: Il Museo fuori dal Museo

Anche il Museo Novecento è chiuso, ma raggiunge i suoi visitatori attraverso le rubriche sui canali social.
Ogni settimana vengono proposti approfondimenti sulla collezione permanente, le mostre in corso e i futuri progetti.

Il lunedì, su Facebook, Instagram e Twitter, va online #MuseumStaffStories, una rubrica attraverso cui lo staff del museo racconta il proprio rapporto con le opere della collezione permanente attraverso un pensiero o una riflessione che scaturiscono dal contatto quotidiano con queste. A seguire, #MindTheGap offrirà al pubblico la ricostruzione di una collezione permanente ideale volta a colmare le lacune presenti all'interno della raccolta del museo. Di settimana in settimana, verrà scelto un artista "mancante" che entrerà a far parte di questa grande collezione immaginaria.

Il mercoledì è invece il giorno dedicato all’approfondimento settimanale sulla vita e la carriera artistica di Henry Moore - il grande scultore britannico che sarà protagonista della prossima mostra al Museo Novecento. Il disegno dello scultore, questo il titolo della retrospettiva a cura di Sebastiano Barassi (Head of Collection – Henry Moore Foundation) e Sergio Risaliti (Direttore Artistico del Museo Novecento) che indagherà il rapporto tra il disegno e la pratica scultorea nell’opera del grande artista britannico. In attesa di poter aprire la mostra, il pubblico viene introdotto alla vita e alla carriera dello scultore attraverso una serie di pillole di approfondimento sugli eventi centrali della sua vita, ricostruendo in particolare lo stretto rapporto con Firenze e il territorio toscano.

Ogni venerdì – sempre sui canali social – vengono invece raccontate le mostre in corso attraverso approfondimenti sulle singole opere e sul processo creativo degli artisti presi in esame: è questo il caso della rubrica #Atlas, che cita il celebre atlante delle immagini di Aby Warburg e intende proporre la rassegna dei riferimenti che ispirano quotidianamente il lavoro degli artisti presenti in mostra. Infine, il pubblico potrà ispirarsi attraverso la rubrica #ArtQuotes, che presenta frasi e citazioni d’artista pensate per dar spazio ai grandi protagonisti del Novecento, e non solo.

Completa l’offerta un intenso programma educativo dedicato all'approfondimento della Raccolta Alberto Della Ragione, nucleo centrale della collezione permanente del Museo.