Ultime sui musei - 2022

Ultime sui musei - 2022

Conoscere gli orari dei musei è fondamentale per organizzare al meglio la tua visita. Nella sezione Mappe guide e multimedia potrai scaricare tra i vari materiali disponibili anche l’orario completo e costantemente aggiornato di tutti i luoghi d’interesse. Tuttavia è bene conoscere in anticipo le eventuali chiusure (dovute a restauri, manifestazioni o altro) in questo settore, di cui ti riportiamo qui di seguito una breve sintesi.

Precisiamo che per accedere a musei e luoghi della cultura, dal 1 aprile 2022 non è più richiesto alcun tipo di green pass. 

Da domenica 3 aprile tornano le aperture gratuite nei musei statali, tutte le prime domeniche del mese.

Dalla fine di aprile 2022 parte il restauro, nella basilica di Santa Croce, della Cappella Bardi affrescata da Giotto con episodi della vita di San Francesco d'Assisi. Gli affreschi non saranno visibili per tutta la durata dell'intervento.

Tra i monumenti di maggiore interesse a Firenze, il Corridoio Vasariano è senz’altro uno dei più richiesti dai visitatori. Dal 2016 il Vasariano è chiuso al pubblico ed è fatto oggetto di alcuni lavori di ammodernamento e riallestimento che lo renderanno interamente accessibile e aperto a tutti con un biglietto speciale entro il 2022. Sono in fase di riallestimento anche il Museo della Moda e del Costume, all'interno di Palazzo Pitti, e il Museo delle Porcellane, posto sul punto più alto del Giardino di Boboli. Il museo di Palazzo Davanzati  riaprirà al pubblico, a seguito di lavori di ristrutturazione, il 22 settembre.

Per chi avesse interesse a visitare la Cappella Brancacci, è importante sapere che sono iniziati i restauri. La buona notizia è che durante questo periodo è possibile effettuare delle visite, salendo sui ponteggi, ed ammirare a distanza ravvicinata i capolavori di Masaccio e Masolino: le visite sono partite dal 4 febbraio 2022 (venerdì, sabato, lunedì h. 10-17; domenica h. 13-17) e sono solo su prenotazione dal 18 di ogni mese per il mese successivo : tel 055 2768224, bigliettimusei.comune.fi.it o cappellabrancacci@musefirenze.it. 

Il Museo della Moda e del Costume di Palazzo Pitti è attualmente chiuso per ristrutturazione; riaprirà al pubblico nel 2023.

Altri due musei chiusi al pubblico al momento sono le sezioni de La Specola e di Mineralogia e Litologia, appartenenti al sistema museale di Storia Naturale dell’Università di Firenze. E’ infatti in corso il lungo e delicato restauro di Palazzo Bini Torrigiani, tradizionalmente sede della Specola. Il progetto prevede di riportare lì tutta la collezione di zoologia, quella di mineralogia e litologia, le cere anatomiche (la cui esposizione verrà ampliata ulteriormente), le collezioni botanica e naturalistica, la collezione ornitologica e quella dei mammiferi. Al momento non ci sono date certe, ma si parla del 2023. Nel frattempo vale la pena segnalare la mostra Natura Collecta, Natura Exhibita, presso il Salone Donatello della Basilica di San Lorenzo, dove Il Museo La Specola ha portato alcuni dei suoi capolavori, in attesa di riaprire al pubblico nella sua storica sede. 

Dall’inizio della pandemia sono rimasti chiusi anche il Museo Horne, la Fondazione Scienza e Tecnica con il Planetario, il Museo del Bigallo e la Sala del Perugino, per i quali ancora non abbiamo informazioni certe sulla riapertura.  Le Ville Medicee hanno riaperto tutte o quasi. La Villa Medicea di Careggi, invece, salvo qualche concerto estivo che ha permesso al pubblico di accedere al giardino, vedrà probabilmente la fine degli interventi di restauro solo nel 2024.

Un nuovo museo è stato recentemente inaugurato a Firenze: il museo del treno, un'attrattiva per grandi e piccini a due passi dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella