Badia di S. Salvatore a Settimo

Badia di S. Salvatore a Settimo

Situata al confine fra Firenze e Lastra a Signa, l'abbazia di San Salvatore e Lorenzo fu fondata verso la fine del XI secolo, e abitata da vari ordini religiosi, tra cui cluniacensi e vallombrosani; nel periodo di massimo splendore (secoli XIII – XVII), dai monaci cistercensi provenienti da San Galgano di Siena.

Nel 1783, il complesso monumentale fu smembrato, i monaci esiliati e il monastero in parte venduto ai privati. La parte nord-orientale incorporò nel titolo abbaziale di S. Salvatore anche quello parrocchiale di S. Lorenzo e ricadde sotto la potestà dell’Arcivescovo di Firenze che da allora ne nominò i priori.

Numerose sono le opere da ammirare: l'abside brunelleschiano, l'altare monumentale di Pietro Tacca, il ciborio di Giuliano da Maiano, l'Adorazione dei Magi del Ghirlandaio. Qui si trova anche  la tomba del poeta Dino Campana.

Luoghi di interesse
Chiese e luoghi di culto
Poligono GEO

Badia di S. Salvatore a Settimo

Badia di S. Salvatore a Settimo

Via S. Lorenzo a Settimo, 19, 50018 Scandicci FI, Italia

Dettagli
Comune
Comune:
Scandicci 
Indirizzo
Indirizzo:
Via S. Lorenzo a Settimo, 19, 50018 Scandicci FI, Italia
Orario
Orari:
domenica dalle 15:30 alle 18:00 In altri orari su prenotazione solo per gruppi organizzati.
Prezzo
Prezzi:
dato non disponibile al momento
Telefono
Telefono:
+39 055 7310537
Tipo gestione
Gestione:
chiese 
Accessibilita
Accessibilità:  limitata