Villa Fabbricotti

Tre parchi da scoprire

Un percorso verde attraverso tre parchi pubblici a due passi da piazza della Libertà e quindi dal centro storico di Firenze: sono il Giardino di Orticoltura, il Parco di Villa Fabbricotti e quello del Museo Stibbert.

Il Giardino dell'Orticoltura ha tre diversi ingressi, il nostro tour inizia da quello di via Vittorio Emanuele II. Un ingresso monumentale, che ci introduce alle tante anime di questo parco. Vi troviamo infatti, oltre ai prati, ai possenti alberi, alle aiuole, gli altri elementi : una Biblioteca (fa parte delle biblioteche comunali), una zona di giochi per bambini molto frequentata. Ci sono poi le testimonianze "storiche" della grandezza di questo luogo, la loggetta e la maestosa serra in vetro e ferro, il Tepidarium di Giacomo Roster, esempio unico in Toscana. Nei pressi della serra un vialetto ci conduce alla parte alta del giardino, quella che si chiama Orti del Parnaso. La posizione è invidiabile, si domina tutta Firenze. La curiosità di questa porzione di parco è la fontana-serpente realizzata con vari materiali e che si snoda secondo il degradare del giardino.

Uscendo siamo in via Trento, e attraverso via Trieste riscendiamo in via Vittorio Emanuele II dove, dopo pochi metri, troviamo un altro ingresso monumentale e un'altra imponente scalinata. In alto si innalza Villa Fabbricotti, un più piccolo edificio trasformato in villa nella seconda metà dell'Ottocento e ora sede di uffici.
Il parco romantico è ombreggiato da alberi secolari. Anche questo parco è organizzato secondo il dislivello della collina che qui si chiama Montughi. La caratteristica di questa villa è quella di aver ospitato la Regina Vittoria di Inghilterra nei mesi di marzo e aprile 1894 - una targa in marmo ricorda questo evento.

Attraverso un piccolo cancello si passa ad un parco pubblico estremamente gradevole, il Giardino Baden Powell. SI tratta della zona che un tempo era il frutteto di Villa Stibbert; ancora oggi molti alberi da frutto lo rendono un angolo particolarmente bello in primavera, quando tutti si riempiono di delicati fiorellini nei colori dal bianco al rosa. Usciamo anche da questo giardino e un altro cancello monumentale di aspetta: è l'ingresso al parco di Villa Stibbert, la residenza di Frederick Stibbert, celebre anglo-fiorentino. La villa è un museo, il parco romantico è aperto a tutti.
Si tratta di un ambiente molto ombreggiato, punteggiato di curiosità artistiche: statue, tempietti e la più esotica delle costruzioni: un tempietto egizio circondato da un piccolo lago in cui vivono le anatre. 
Tutto questo fa parte del gusto orientaleggiante del tempo, ma costituisce per noi una fonte di meraviglia e una piacevole passeggiata alla scoperta di sensibilità aperte sul mondo.

Percorso a piedi
Via Vittorio Emanuele II, 4, 50139 Firenze FI, Italia16797
Via Vittorio Emanuele II, 4, 50139 Firenze FI, Italia16797
Via Vittorio Emanuele II, 4, 50139 Firenze FI, Italia16797
Via Vittorio Emanuele II, 4, 50139 Firenze FI, Italia16797
Via Vittorio Emanuele II, 4, 50139 Firenze FI, Italia16797
Via Vittorio Emanuele II, 64, 50134 Firenze FI, Italia16797
Via Vittorio Emanuele II, 64, 50134 Firenze FI, Italia16797
Via Vittorio Emanuele II, 64, 50134 Firenze FI, Italia16797
Via Vittorio Emanuele II, 64, 50134 Firenze FI, Italia16797
Via Vittorio Emanuele II, 64, 50134 Firenze FI, Italia16797
Via Federico Stibbert, 26, 50134 Firenze FI, Italia16797
Via Federico Stibbert, 26, 50134 Firenze FI, Italia16797
Via Federico Stibbert, 26, 50134 Firenze FI, Italia16797
Via Federico Stibbert, 26, 50134 Firenze FI, Italia16797
Via Federico Stibbert, 26, 50134 Firenze FI, Italia16797