Installazione Limosani

Nel segno di Dante

Nel corso del 2021 abbiamo celebrato i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri (Firenze 1265 - Ravenna 1321) simbolo della cultura italiana nel mondo, "padre della lingua italiana" nonché fonte di ispirazione inesauribile fino ai giorni nostri.
Firenze, la Toscana e Ravenna hanno celebrato il  Sommo Poeta con numerose iniziative fra mostre, concerti, convegni e conferenze.
Sono ancora attivi i siti di eventi per Firenze è 700dantefirenze.it e per il livello regionale: Danteotosco700.it  

Benché la maggior parte degli eventi siano già stati realizzati, non poche sono le iniziative ancora in corso

Molte di queste hanno preso il via il 25 Marzo, "Dantedì" (giorno dell’inizio del viaggio di Dante nell’Aldilà, Festività dell'Anunciazione e antico Capodanno Fiorentino): L'Opera di Santa Croce ha presentato il restauro del  Cenotafio di Dante Alighieri  ed ha lanciato  la nuova app "in Toscana con Dante", L'Associazione Mus.e offre una ricco calendario di  visite guidate: percorsi danteschi in città.

Sempre nel complesso di Santa Croce, precisamente nella Cappella dei Pazzi si tiene l'originale esposizione Dante Poeta eterno, un viaggio immersivo nella Divina Commedia, attraverso le celebri illustrazioni di Gustave Doré, digitalizzate e "animate" da Felice Limosani.

Imperdibile è la mostra al Museo del Bargello:  “La mirabile visione - Dante e la Commedia nell’immaginario simbolista”. In questo stesso palazzo medievale - dove si trova il più antico ritratto di Dante, opera di Giotto venne emessa la tremenda sentenza di esilio nei confronti di Dante.

Il mito di Dante assurge a simbolo di un medioevo rivisitato in chiave nazionale e la moda medievale si diffonde a Firenze segnando il volto architettonico della città fra '800 e '900, partendo dalla ricostruzione della Casa di Dante. Guarda il video in Nomine Dantis
Nuova vita, con innovative tecnologie multimediali e performance, anche presso il Museo Casa di Dante.

La Galleria degli Uffizi, terminata la mostra dedicata a Dante, di Giuseppe Penone, propone una bella mostra on-line ("A riveder le stelle"), dedicata alle illustrazioni cinquecentesche della Divina Commedia eseguite da Federico Zuccari.

Dal 14 dicembre, nella Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti, si tiene la mostra: “Dall’Inferno all’Empireo - Il mondo di Dante tra scienza e poesia” sulle competenze scientifiche di Dante nella cultura del suo tempo, in collaborazione con il Museo Galileo.

La Società Dantesca Italiana, le principali biblioteche (Medicea-Laurenziana, Riccardiana e Nazionale) e archivi (di Stato e Comunale) hanno organizzato una serie di importanti mostre documentarie dove sono esposte prime edizioni della Commedia, riccamente illustrate.

Recentemente sono stati creati un itinerario alla scoperta delle Lapidi Dantesche di Firenze (guarda anche il video) ed una sorta di caccia al tesoro da effettuarsi con l'ausilio di una APP di realtà aumentata che ci consentirà di rintracciare e ammirare le tavole illustrate di Makkox, i cui versi sono declamati da Francesco Pannofino e commentati dallo storico Franco Cardini.
 

Celebrare Dante significa anche riviverlo attraverso i numerosi luoghi, anche fuori dalla Toscana, da lui realmente vissuti. Seguendo itinerari di grande interesse, storico artistico e paesaggistico.

Le destinazioni turistiche legate a Dante (fra Toscana ed Emilia Romagna) sono raccolte in un sito dedicato www.viedidante.it/. Fra l'altro il progetto Le vie di Dante è stata l'unica meta italiana segnalata da Lonely Planet per la categoria Sostenibilità nel suo Best in Travel 2021. 

Anche il Mugello ha dedicato un sito al Sommo Poeta www.danteinmugello.com/ che ne percorre le tracce in questo territorio mettendolo anche in relazione con le varie figure storiche che hanno fatto gli eventi più importanti, politici e culturali, del Mugello.

Scoprire e Vivere Dante è un progetto per le scuole di ogni ordine e grado e le Università, con itinerari e percorsi turistici nelle provincie di Ravenna, Firenze e Arezzo, in particolare nell’Appennino Tosco-Romagnolo. Il tutto sul sito: scopriredante.it/.