Festa dell'Uva di Impruneta, foto di Danilo Forgeschi

Festa dell'Uva di Impruneta

Ogni anno, dal 1926, l’ultima domenica di settembre nella splendida cornice di Piazza Buondelmonti, a Impruneta, si festeggia il frutto della vite, con una spettacolare sfilata di carri allegorici. Si tratta di una delle feste a tema più antiche d'Italia.

La Festa dell’Uva di Impruneta nasce per pubblicizzare i prodotti delle fattorie più importanti del paese che, con modesti mezzi e con l’aiuto degli artigiani chiamati per l’occasione, iniziarono a portare in piazza dei carretti trainati da buoi addobbati con uva bianca e nera. Completavano il carro giovani o bimbi a fare da comparsa. La manifestazione cresce da subito e si evolve in modo inaspettato.

Nel 1932 nascono in paese i quattro Rioni: Pallo’, Sante Marie, Fornaci e Sant’Antonio, disposti lungo le direttrici principali che divergono dalla piazza principale. Subito inizia una spiccatissima rivalità contradaiola nel costruire carri più belli e più grandi degli altri rioni rivali.

Anno dopo anno la preparazione degli spettacoli è diventata sempre più complessa: la superficie dei carri è quasi raddoppiata e di conseguenza le costruzioni e le scenografie, negli ultimi anni hanno sfilato centinaia di persone per ciascun rione.
I carri, naturalmente, seguono il tema dell’uva che sviluppano in maniera più classica o moderna secondo le scelte dei rionali, volontari che, costruiscono i carri, sviluppano le coreografie e realizzano i costumi di scena: il tutto per vincere la coppa in terracotta, altra eccellenza di Impruneta.

Negli ultimi anni la tecnologia e l’informatica sono entrate a far parte della Festa: oggi i carri si trasformano, le quinte si muovono o ruotano, i colori cambiano, oggetti che si compongono con l’aiuto dei figuranti o di meccanismi sempre più complessi. Tuttavia non è cambiato lo spirito che sta alla base della Festa dell’Uva di Impruneta: la socialità e la solidarietà. Il cuore della festa è da sempre la vita “rionale”.
Nelle ultime edizioni, oltre alla celebre sfilata nell’ultima domenica, nel mese di settembre nel centro storico di Impruneta prendono vita una serie di interessanti iniziative ed eventi collegati alla Festa dell’Uva: degustazioni dei piatti tipici imprunetini come il “Peposo Day”, eventi espositivi,  l’”Etichetta d’Autore”  e “La Vetrina dell’Uva” un concorso tra i negozi del paese per la più bella vetrina sul tema dell’uva.
Sempre nel mese di settembre è visitabile anche il Museo Archivio della Festa dell’Uva in Piazza Buodelmonti, inaugurato nel 2020, illustra la storia di questa festa nel tempo attraverso documentazioni fotografiche, manifesti,  modellini dei carri, costumi, la collezione della etichette dei vini e una sezione multimediale.

Percorso in automobile
Percorso in bus
Dettagli
Comune
Comune:
Impruneta