Piazza di Santa Croce

Piazza di Santa Croce

Piazza Santa Croce prende forma alla fine del XIII secolo, quando la chiesa dei Francescani viene ricostruita ex novo (1295), su progetto di Arnolfo di Cambio, e inglobata all'interno della nuova cinta muraria. La chiesa tardo duecentesca ha dimensioni imponenti, in relazione con la crescente potenza dei Frati Minori e la piazza viene ampliata di conseguenza. Lo spazio viene utilizzato per la predicazione e, a partire dal Quattrocento, è teatro di giostre a cavallo e feste. Tra XVI e XVII secolo viene delineandosi anche la fisionomia dei palazzi che vi si affacciano. Infine, nel 1863 la realizzazione della facciata della chiesa in stile neogotico conferisce alla piazza l'aspetto di luogo senza tempo molto apprezzato dai pittori "metafisici" come Giorgio De Chirico.

Nel mese di giugno la piazza cambia completamente il suo aspetto originario trasformandosi in un vero campo da gioco ricoperto di sabbia e circondato da spalti che accoglie ogni anno le tradizionali partite del Calcio Storico Fiorentino: dal risultato delle due semifinali, il 24 di giugno, in occasione dei festeggiamenti per San Giovanni, patrono di Firenze, si gioca la attesissima finale che attrae sempre un ricco numero di spettatori tra cittadini e turisti incuriositi di conoscere questo tradizionale ‘sport’.

 

Architettura e monumenti
Poligono GEO

Piazza di Santa Croce

Piazza di Santa Croce

Piazza di Santa Croce, Firenze

Dettagli
Comune
Comune:
Firenze 
Indirizzo
Indirizzo:
Piazza di Santa Croce, Firenze